3 segnali che ti fanno capire che il tuo inquilino non ti pagherà l’affitto

Ti riveliamo ora i tre segnali che ti faranno capire che il tuo inquilino non pagherà l’affitto. Non siamo dei cartomanti, ma stai pur certo che se il tuo inquilino sta facendo una o più di queste cose, ti darà sicuramente dei problemi.

  1. Il tuo inquilino adduce delle scuse ma non ti paga neanche una piccola parte del canone.

Le difficoltà posso capitare a tutti, ci mancherebbe. Non è questo infatti il caso. La persona onesta che ha delle difficoltà trova il modo per pagare anche solo una piccola parte dell’affitto, a riprova della propria onestà e buona fede. L’inquilino che ti creerà dei problemi invece, addurrà una serie di scuse senza pagare neanche un centesimo. La perdita del lavoro, il datore di lavoro che non paga lo stipendio sono le scuse classiche degli inquilini. Ma se questi eventi si verificano davvero, allora perché non mostrare la documentazione a riprova della circostanza e soprattutto perché non pagare quanto si riesce? Il nostro cliente Giorgio aveva un inquilino che in prima battuta gli ha raccontato che ha perso il lavoro. Poi dopo un mese gli ha raccontato che ha trovato un altro lavoro, ma il datore di lavoro non gli pagava lo stipendio. Poi gli ha raccontato che la banca gli doveva fare un finanziamento ma all’ultimo non glielo ha concesso. Poi gli ha detto che la moglie non stava bene. Poi gli diceva che non aveva tempo di andare in banca per fargli il bonifico. A un certo punto gli ha pure raccontato che non era riuscito a prelevare perché la banca era stata rapinata! Insomma, l’inquilino di Giorgio è riuscito a intortarlo per benino, con una serie di scuse che si sono rivelate del tutto infondate per prendere tempo. Se quindi il tuo inquilino presenta delle scuse poco credibili allora è il momento di aprire bene gli occhi.

  • Il secondo segnale che costituisce il campanello d’allarme che il tuo inquilino ti darà dei problemi è che non risponde più alle tue telefonate o ai tuoi messaggi.

Tu hai bisogno di contattarlo perché è in ritardo con il canone e lui non ti risponde più al telefono o fa rispondere a qualcun altro o peggio cambia il numero. E’ proprio successo così alla nostra cliente Anna che aveva delle inquiline che le  hanno bloccato il numero. Ma questo non è successo solo ad Anna, ma anche a Luca, Pietro e Francesca. Sono tutti proprietari che improvvisamente si sono trovati nell’impossibilità di comunicare con l’inquilino che, guardate caso, era in ritardo con il pagamento dell’affitto. Ma come? Quando l’inquilino aveva bisogno di qualcosa tipo della manutenzione della caldaia, chiamava in ogni momento e poi quando il proprietario vuole contattarlo per sollecitare il pagamento dell’affitto allora si dà alla macchia. Beh non ci si comporta così però.  Ancora una volta se l’inquilino ha delle difficoltà ed è in buona fede, allora non sparisce, non si nega, non evita di rispondere, ma rappresenta le proprie problematiche al proprietario in modo maturo e responsabile. Se quindi il tuo inquilino non ti risponde al telefono allora è il momento di fare qualcosa.

  • Il terzo segnale che preannuncia i grossi problemi che ti darà il tuo inquilino è il mancato ritiro delle raccomandate. 

E purtroppo accade anche questo. Se esasperato perché l’inquilino non risponde alle tue telefonate, decidi di scrivergli una raccomandata per sollecitargli il pagamento dell’affitto e lui manco la ritira, allora stai pur certo che avrai delle enormi problematiche con il tuo inquilino che non paga: è senza dubbio arrivato il momento di darti una mossa per riprenderti il tuo appartamento. Quante volte i nostri clienti ci hanno detto che i loro inquilini non ritiravano le raccomandate? Troppe volte. E’ proprio il comportamento tipico di chi non vuole pagare, come è accaduto a Cristiano che ha provato a scrivere ben 7 lettere raccomandate che gli sono tornate tutte indietro per compiuta giacenza.  Ovvio che se c’è correttezza e buona fede da parte dell’inquilino, questo si fa parte diligente e ritira la posta premurandosi di contattare subito il proprietario. In caso contrario ci sono solo menefreghismo e scaltrezza a danni del proprietario.

Vuoi saperne di più? Lasciaci la tua mail o scrivici:

info@sfrattando.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *